Cheesecake salata con prosciutto, pere e fichi

Per uno stampo da 20 cm
INGREDIENTI

Per la base
● 125 g di cracker (del tipo preferito)
● 80 g di burro
● 30 g di formaggio grattugiato

Per la crema al formaggio
● 300 g di formaggio fresco spalmabile
● 250 g di ricotta (di pecora per un gusto più intenso o mascarpone per una nota più dolce e corposa)
● 100 g di robiola (o di gorgonzola per un gusto più intenso
● 70 g di formaggio grattugiato (Parmigiano Reggiano, Provolone, Emmenthal, a scelta o misti)
● 4 uova
● Sale
● Pepe
● Noce moscata

Per guarnire
● 150 g di prosciutto crudo di Parma
● Confettura di pere e fichi Happymama
● Pere e fichi freschi
● Timo

PROCEDIMENTO
Scalda il forno a 180°C in modalità statica.
Fodera uno stampo con carta forno. Ricava un disco per la base e delle strisce per i bordi interni, falli aderire spennellandoli con poco olio.
In un mixer riduci i cracker in briciole fini e uniscili al formaggio grattugiato e al burro fuso. Mescola accuratamente fino a ottenere un composto con la consistenza della sabbia bagnata.
Disponi il composto sulla base dello stampo e distribuiscilo più uniformemente possibile, pressandolo leggermente per compattarlo.
Inforna per 15 minuti. Intanto prepara la crema.
Mescola i formaggi, le uova, un pizzico di sale, di pepe e di noce moscata grattugiata fino a ottenere una crema fine. Puoi utilizzare un mixer o un classico sbattitore elettrico lavorando a impulsi e non troppo a lungo per evitare che i formaggi più delicati si separino.
Quando la base si sarà dorata, sforna e versaci sopra la crema al formaggio, livellandola per ottenere una superficie uniforme.
Inforna nuovamente per 45-50 minuti, se la cheesecake dovesse dorarsi troppo coprila con un foglio di alluminio per alimenti.
Sforna e fai raffreddare completamente, prima a temperatura ambiente poi conservala in frigorifero.
Poco prima di servire guarnisci con qualche cucchiaio di confettura di pere e fichi Happymama, pere e fichi tagliati a spicchi, prosciutto crudo di Parma tagliato a fette sottili e timo fresco.

by Valentina Masullo

Orzo alla giardiniera fine con gelatina aromatica

Portata – primo piatto
Prep time – 10′
Cook time – 30’
Total time – 40’
Porzioni – 4

Ingredienti
PER L’ORZO
♣ 180 gr – orzo perlato bio
♣ 2 rametti – rosmarino
♣ 1 cucchiaio – olio extravergine di oliva
♣ – giardiniera fine Happy Mama

PER LA GELATINA AROMATICA
♣ 180 gr – zucchina tonda
♣ 30 – foglie di basilico limone
♣ 3 cubetti – ghiaccio
♣ ½ cucchiaino – sale
♣ 380 gr – acqua
♣ 7 gr – agar agar

PER IL TOPPING CROCCANTE
♣ 30 gr – mandorle a lamelle
♣ 30 gr – pinoli sgusciati
♣ 1 cucchiaino – semi di chia
♣ 10 – foglie basilico limone

PREPARAZIONE

Per preparare l’orzo alla giardiniera fine con gelatina aromatica sciacqua l’orzo sotto acqua corrente poi tuffalo in abbondante acqua bollente salata che avrai aromatizzato con il rosmarino e cuocilo per 30’ dalla ripresa del bollore.
Scola l’orzo, ferma la cottura passandolo sotto acqua fredda, versalo in una ciotola e condiscilo con l’olio e la giardiniera fine Happy Mama.
In una pentola antiaderente fai tostare la frutta secca e i semi di chia senza grassi finchè mandorle e pinoli saranno ben dorati, togli dal fuoco e unisci il basilico che avrai unto con un filo di olio. Tieni da parte. Prepara la gelatina aromatica: nel bicchiere del frullatore versa la zucchina tagliata a dadini, il basilico, il ghiaccio e 30 gr di acqua. Frulla fino ad ottenere una consistenza liscia ed omogenea poi versa il composto in un pentolino, aggiungi sia l’acqua rimanente che l’agar agar e mescola con una frusta a mano.
Poni sul fuoco basso e porta a bollore mescolando spesso per evitare la formazione di grumi. Lascia sobbollire, sempre mescolando, per 3’. Togli dal fuoco, fai riposare 5’ poi distribuisci la gelatina sul fondo dei vasetti che andrai ad utilizzare.
Lascia raffreddare completamente, poi prepara  i vasetti versando sullo strato gelatinoso una porzione di orzo e terminando con abbondante topping croccante.

by Federica Gianelli

Pepite di feta fritta con marmellata di arance con noci

 by Teresa Balzano

Ingredienti per 4 persone:

 

marmellata di arance e noci Happy Mama

400 g di feta

2 uova

pangrattato qb

olio per friggere

 

Procedimento: 

 

Tagliate la feta in cubetti di circa 1,5-2 cm per lato. 

Preparate un piatto fondo con le uova sbattute e un altro piatto con abbondante pangrattato.

Procedete con la panatura del formaggio passando i cubetti di feta prima nell'uovo e poi nel pangrattato. 

Per un risultato perfetto fate una doppia panatura, quindi passate il formaggio nuovamente nell'uovo e poi di nuovo nel pangrattato. 

Disponete i boccncini di feta panati su un vassoio e trasferiteli non congelatore. 

Lasciateli riposare per almeno un'ora prima di procedere con la frittura. 

In questo modo il formaggio manterrà la forma e avrete delle pepite dorate senza formaggio che fuoriesce. 

Scaldate una padella con abbondante olio e quando sarà ben caldo, tuffatevi i bocconcini di feta. 

Fate friggere per circa un minuto girandoli su tutti i lati durante la cottura.

Quando saranno ben dorati scolateli su carta assorbente.

Spostateli poi su un piatto da portata su cui avrete già disposto una ciotolina con dentro la marmellata di arance e noci. 

Affondate le vostre pepite di feta fritta nela marmellata e gustate! 

 

Scones con buche de chèvre e confettura di prugne e cipolle

Ingredienti per 8 – 10 scones:

250 g di farina di farro (o la farina che preferite) + altra per il piano di lavoro
50 g di olio extravergine
140 ml di latte intero
1/2 bustina di lievito istantaneo per torte salate
un cucchiaio abbondante di Parmigiano
tre rametti di timo fresco
un pizzico di sale
un uovo sbattuto

Per farcire:
un trancetto di buche de chèvre
confettura di prugne e cipolla Happy Mama

Preparate l’impasto setacciando in una ciotola la farina ed il lievito. Unite le foglioline di timo, l’olio, il Parmigiano ed il latte e cominciate a mescolare con un cucchiaio di legno. Spostatevi sul piano di lavoro infarinato e formate velocemente un panetto morbido ed omogeneo.
Stendetelo col mattarello in un disco spesso almeno un cm e con un coppapasta rotondo del diametro di 5 – 6 cm formate dei dischetti.
Spennellateli con l’uovo sbattuto e cuoceteli in forno caldo a 220 gradi per 10 minuti circa.
Una volta ben dorati e cresciuti estraeteli dal forno. Fateli raffreddare, apriteli a metà e farciteli all’interno con una buche de chèvre e confettura di prugne e cipolla a piacere.

by Letizia Cicalese

Finto sushi con peperoni e fragole

Ingredienti

• 300 g riso per sushi o Originario
• 100 g robiola fresca
• 450 g acqua
• 2 peperoni
• 100 g fragole
• timo fresco
• olio extravergine italiano
• 100 g composta di peperoni e fragole HappyMama

Procedimento

Lavare più volte il riso per sushi o Originario con acqua fredda corrente, ripetendo l’operazione più volte, sino a che l’acqua risulterà completamente limpida. Trasferire il riso lavato in una casseruola munita di coperchio ed unire l’acqua necessaria per la cottura. Cuocere a fuoco molto basso, senza mescolare e senza rimuovere il coperchio, per 18/20′ minuti, il riso risulterà ben cotto e tutta l’acqua assorbita.

Una volta intiepidito il riso unire la robiola, poco sale, pepe e alcune foglie di timo; amalgamare bene il tutto. Coprire completamente la stuoia per sushi con pellicola trasparente e disporre il riso con la robiola e arrotolare il tutto serrando bene, sino ad ottenere un cilindro di riso ben compatto avvolto nella pellicola per alimenti. Riporre in frigorifero.

Ungere leggermente i peperoni interi e disporre direttamente sulla griglia del formo già caldo a 200° per 10/15’ minuti girandoli spesso. Trasferire i peperoni ancora caldi in un sacchetto di carta o di plastica per alimenti, lasciar intiepidire e procede privandoli della buccia ed eliminando il picciolo, i semi e le membrane interne. Ridurre i peperoni in falde larghe 3/4 cm. e lunghe circa 6 cm. Lavare velocemente le fragole e tagliarle a spicchi.

Tagliare il cilindro di riso a tocchi di 5 cm. circa ed adagiare sopra ogni tocchetto di riso e robiola una falda di peperone è uno spicchio di fragola ottenendo il finto sushi, il nome esatto sarebbe nigiri. Disporre sul piatto da portata e terminare la preparazione disponendo su ogni finto sushi di peperoni e fragole un cucchiaino di composta di peperoni e fragole.

by Monica Bergomi